Chi siamo - Red Team Cortina

Chi siamo - Red Team CortinaQuando si incontrano un gruppo di bambini che amano lo sport e la vita all’aria aperta e dei maestri di sci che credono fortemente nell’educazione all’attività sportiva e nell’aggregazione, non può che nascere un coinvolgente esperimento, che ha trovato una sua dimensione ufficiale nella costituzione dello Sci Club RED TEAM CORTINA.

Questi cinquanta bambini e ragazzi dalla vistosa divisa rossa e nera, di età compresa tra i 5 ed i 18 anni, da anni si ritrovano a Cortina d’Ampezzo ogni fine settimana dall'inizio di dicembre fino alla fine di aprile, uniti da una grande passione per lo sci e da una grande amicizia.

Con i genitori condividono un grande sacrificio in quanto nessuno di loro vive a Cortina, ma provengono da diverse città quali Venezia, Padova, Udine, Milano, Bergamo, Genova  e Roma. Ma cosa ha di speciale questo gruppo che lo differenzia da tanti altri sci club?

Credo che guardandoli allenarsi in gruppo nella meravigliosa cornice del comprensorio di Cortina, sia immediatamente percepibile l’allegria e l’amicizia che unisce questi ragazzi, la voglia di imparare e migliorare nello sci, la coesione nel gruppo dove non esistono invidie e dove i più grandi aiutano i più piccoli, che sognano di sciare come i grandi. Un’ alchimia ben riuscita grazie soprattutto agli allenatori  Nadia Bortoluzzi, Micaela Gobbo, Marco Lacedelli e Mauro Ponti. I bambini si appassionano allo sci ed i maestri creano un gruppo di piccoli atleti che vengono iscritti alle prime gare. Si inizia con le gare promozionali, poi con il circuito Lattebusche. Ci sono le prime delusioni ma anche i primi successi. Al gruppo si uniscono gli amici ed i fratelli più piccoli, fino a quando i ragazzi diventano circa una cinquantina ed i risultati sportivi non tardano ad arrivare anche a livello nazionale.

A maggio del 2007 i genitori costituiscono lo “Sci Club RED TEAM CORTINA Associazione Dilettantistica”, affidando l’incarico di allenatori a coloro i quali fino ad allora avevano seguito i ragazzi.

Tra i genitori non è mancata la paura di affrontare una realtà lontana dalle proprie singole esperienze professionali, ma l’entusiasmo dei ragazzi e degli allenatori ha dato una carica che oggi si sente in tutto il gruppo.

Gli atleti sono orgogliosi di essere finalmente uno Sci Club con una propria identità e sono enormemente motivati in quello che fanno. Pur potendosi allenare solo durante il fine settimana, affrontano il viaggio fino a Cortina e le lunghe giornate di allenamento e gara con estrema serenità e determinazione qualunque sia la loro età, trovando anche il modo di organizzare tra loro una serata in pizzeria od al cinema.

Ma il contributo più grande alla riuscita di questa Associazione è stata data dagli allenatori che con tanta dedizione negli anni li hanno appassionati ad un bellissimo sport educandoli al rispetto degli altri, del proprio materiale, all’impegno che si deve mettere in tutto quello che si fa. Un contributo fondamentale per la crescita di questi piccoli atleti.

Ma nulla sarebbe stato possibile se loro, i cinquanta “diavoli rossi” che sfrecciano nelle piste cortinesi, non ci avessero messo il cuore, ripagati da tantissimi piccoli e grandi successi (primi posti e podi nel circuito Lattebusche, nel campionato provinciale, nel Trofeo Giovanissimi regionale e Nazionale, nel Trofeo Eurosky Fila Sprint).

Questa organizzazione e l’impegno messo da coloro che vi partecipano vuole essere un esempio di come si può coniugare l’educazione e la crescita dei ragazzi con l’attività scolastica e lo svolgimento di una disciplina sportiva agonistica, senza che ciò pregiudichi il tempo libero e la socializzazione tra i bambini.

Share